Il Fenomeno Baader-Meinhof

Potreste aver sentito parlare del fenomeno Baader-Meinhof di recente. Se non fosse così potrebbe accadervi di sentirlo nominare presto. Di cosa si tratta ? E’ un fenomeno per il quale poco dopo aver appreso un’informazione particolarmente insolita ed inusuale oppure aver sentito una parola od un nome poco familiare, capita di iniziare ad incontrare tale termine nuovamente, spesso in maniera ricorrente ed in un breve lasso di tempo. Ogni volta che avete pensato “Che strano, ho giusto sentito parlare di questa cosa pochi giorni fa”, state sperimentando il fenomeno Baader-Meinhof.

Moltissime persone hanno vissuto il fenomeno più spesso di altre. Nonostante la Scienza affermi che un mondo complesso come il nostro crei i presupposti per coincidenze frequenti, la ricorrenza e la precisione con la quale tale fenomeno si presenta rendono questa spiegazione troppo semplicistica.

Si tenga invece in considerazione che il cervello umano è altamente specializzato nel riconoscere gli schemi ed i modelli (detti anche pattern) ricorrenti, una caratteristica che è molto utile ai fini dell’apprendimento ma che è anche la causa per la quale diamo troppa importanza ad eventi che in realtà non sono particolarmente degni di nota.

Considerando il numero di parole, nomi e concetti ai quali ogni persona è esposta ogni giorno, non è per nulla sorprendente che saltuariamente si incontrino di nuovo le stesse informazioni in un breve arco di tempo. Quando una sequenza di informazioni identiche ha luogo, il cervello promuove tali ricordi dando loro maggiore importanza. Ciò che fatichiamo a notare sono invece le centinaia se non migliaia di informazioni che non sono ripetute, in quanto non vanno a formare schemi che il cervello riconosce come importanti. Questa tendenza ad ignorare ciò che non è interessante è un esempio di attenzione selettiva.

Tuttavia si consideri che le coincidenze stesse sono frutto di un processo mentale e che gli esseri umani tendono a sottostimare le probabilità che due eventi si ripetano. Ciò fa si che quando udiamo un termine nuovo per la seconda volta reagiamo come se ci trovassimo di fronte a qualcosa di più di una semplice coincidenza. Questo avviene perché il fenomeno Baader-Meinhof è amplificato dall’effetto recency ossia la naturale tendenza della memoria ad essere più sensibile agli eventi accaduti o narrati di recente.
A volte questo fenomeno è confuso con il principio della sincronicità, il quale si manifesta in modo simile ma è basato su teorie più complesse.

L’origine del nome di questo fenomeno non è certa. Tuttavia il fatto che abbia la stessa denominazione della sanguinaria organizzazione terroristica tedesca RAF (detta anche Banda Baader-Meinhof) non è casuale. Il St. Paul Pioneer Press, importante giornale del Minnesota, pubblicò per primo un articolo che mise in evidenza il fenomeno, utilizzando come esempio proprio il termine “Baader-Meinhof”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *